DEA System: Bluetooth e automazione

DEA System s.p.a. si occupa di automazione dal 1993 e fornisce prodotti di alta tecnologia sia per l’uso domestico sia per l’uso industriale. La qualità delle proprie realizzazioni le hanno permesso negli anni di intraprendere un percorso di internazionalizzazione importante, aprendo filiali in Francia, Spagna, Portogallo, Irlanda, Inghilterra, Germania, Polonia e Bielorussa.

La nuova sfida

Il nuovo progetto di DEA System coinvolge una serie di nuovi prodotti da affiancare a quelli già presenti per aggiungere funzionalità ulteriori e sfruttare le possibilità date dalle nuove tecnologie. Il prodotto che ci ha riguardato direttamente è stato il NET-NODE un modulo Bluetooth Smart da collegare alle schede di controllo per poter comunicare tramite smartphone oltre che manualmente. L’obbiettivo era di sviluppare due APP: una rivolta ai clienti per sostituire il classico radiocomando e l’altra rivolta agli installatori per poter configurare gli apparati.
Le esigenze più importanti per quest’ultima erano:

  • Supporto per iOS e Android.
  • Flessibilità per le modifiche durante lo sviluppo.
  • Possibilità di poter cambiare/aggiornare le informazioni riguardanti le schede in autonomia senza aggiornare l’APP.
  • Poter salvare i dati degli installatori su cloud per condividere e non perdere le informazioni in caso si cambi lo smartphone.

DEA System cloud

Per permettere di descrivere le varie schede (attuali e future) e fornire alle APP tutte le informazioni necessarie per comunicare correttamente abbiamo realizzato un portale dove poter inserire tutti i dati in modo strutturato nonché realizzato le API per consentire alle APP di reperirli. Sempre all’interno del portale è presente un’area installatori in cui poter registrare le proprie licenze per abilitare funzionalità aggiuntive e visualizzare le applicazioni legate all’account.

DEAinstaller e DEAuser

Per uno sviluppo rapido su entrambi i sistemi operativi abbiamo scelto la tecnologia di React Native mentre per la comunicazione Bluetooth, non essendo supportata direttamente, abbiamo creato un modulo nativo. A parte questa mancanza il resto ha confermato la solidità e maturità del progetto lanciato da Facebook con una community in fermento e sviluppo costante.
A fine sviluppo l’APP per gli installatori, DEAinstaller, è in grado di:

  • Aggiornare il proprio database interno con i futuri rilasci di prodotti.
  • Creare e sincronizzare gli impianti tra le varie APP collegate allo stesso account.
  • Aggiornare il firmware del nodo e delle schede.
  • Cambiare la configurazione di una scheda in modo semplice e intuitivo.
  • Gestire i radiocomandi registrati nella scheda.
  • Visualizzare la documentazione tecnica di ogni scheda.

I link ai rispettivi store: iOS / Android

Vi lasciamo al video di DEA System che mostra ancora più chiaramente il risultato finale

Un giorno reattivo con ReactJS

Il 30 Ottobre abbiamo partecipato a Verona al ReactJS Day, un giorno di formazione molto interessante su ReactJS.

Le varie sessioni hanno rispettato precisamente i tempi, sono state quasi tutte di qualità, ben fatte e tutte in inglese. Sembrava quasi di non essere in Italia ed invece.. complimenti. Il sito dell’evento è il seguente http://2015.reactjsday.it/ .

La presentazione di @stecb su React come UI è stata un’introduzione chiara sulla libreria e dove ha senso utilizzarla. Di seguito @M_a_s_s_i ha parlato di Redux e meravigliato con un’interfaccia che si aggiorna non appena si cambia del codice e la possibilità di tornare indietro con lo storico delle modifiche direttamente da browser. @hotifatos ci ha parlato di come sviluppare APP per iOS react-native e perché si dovrebbero fare in questo modo.  Per finire Emanuele ci ha mostrato come hanno realizzato una piattaforma di streaming audio online con React.

Vi lasciamo alcune foto.

I cookie e la privacy dal 3 Giugno 2015

Nelle ultime settimane in molti ci hanno chiesto se devono adeguare il proprio sito secondo le norme europee entro il 3 Giugno 2015. Visto la confusione cerchiamo brevemente di fare chiarezza.

Se il tuo sito utilizza dei cookie di profilazione pubblicitaria di prima o terza parte, cookie di retargeting, cookie di social network, cookie di statistica gestiti completamente dalle terze parti per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini, anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati allora si deve informare l’utente, con un apposito messaggio, e fargli scegliere se proseguire o meno la navigazione.

Nel caso dei social plugin (pulsanti social di Facebook, Twitter, Google+ e via dicendo) questi comportano l’installazione di cookie e dev’essere quindi richiesto il consenso prima del loro avvio. Questo non serve per i semplici collegamenti alle pagine social.

Se il tuo sito utilizza dei cookie analytics di terze parti per il monitoraggio di  accessi e statistiche come Google Analytics è sufficiente specificare il servizio utilizzato all’interno del documento di privacy del sito stesso e impostare che gli IP siano anonimi sul relativo script (vedi Anonimizzazione IP in Google Analytics).

Nel documento di privacy devono essere specificati nel dettaglio i cookie utilizzati e loro scopo.

Per maggiori info: Adozione cookie policy

Alcune precisazioni dal Garante: “Non temete, non abbiamo intenzione di metterci subito a fare le multe. Per ora vogliamo che la nuova legge venga recepita” …
Leggi l’intervista completa su Cookie Law, il chiarimento del Garante

CATTOLICA LIFE: controllare l’andamento delle tue polizze vita online

Il cliente

Cattolica Life è una compagnia assicurativa del Gruppo Cattolica Assicurazioni che gestisce prodotti e polizze per diversi distributori in Italia. La compagnia ha sede in Irlanda, nel cuore finanziario della città di Dublino.

L’esigenza

Nel 2014 Cattolica Life ha deciso di fornire un servizio ulteriore ai propri clienti mettendo loro a disposizione un portale sicuro dove poter controllare l’andamento delle polizze, vederne i versamenti e le valorizzazioni. Valori e polizze dovevano essere aggiornati automaticamente da appositi file.

L’iscrizione al portale deve avvenire solamente per gli utenti che hanno già sottoscritto una polizza e bisogna quindi controllare la corrispondenza tra codice fiscale e polizza richiesta.

Per dare supporto tecnico ai clienti che utilizzano il portale ci era stato chiesto di creare un’area ad hoc dove l’utente potesse inviare il problema riscontrato per fornirgli assistenza.

Le problematiche e relative soluzioni

Si è partiti dal disegno del portale cercando di tenere l’interfaccia pulita, davvero pulita, per fare in modo che l’utente una volta entrato sul portale potesse navigare e trovare tutto con estrema semplicità. Prevenire problematiche legate alla navigazione utente è fondamentale.

 

home-insurance-mockup

 

I file generati da IPSI vengono scaricati e processati per aggiornare i valori giornalmente.

 

In questo progetto la complessità è “variabile” perché dati ed esigenze sono in costante evoluzione in base alle nuove funzionalità o nuove informazioni da mostrare. Inizialmente le informazioni per gli utenti erano relativamente poche e i valori venivano aggiornati mensilmente caricando manualmente dei file forniti da IPSI, partner tecnologico delle compagnie assicurative in Europa, ma con la necessità di avere valori aggiornati ogni giorno è stata richiesta un’esportazione giornaliera. Con l’aumentare  delle informazioni a disposizione i file da importare hanno variato struttura, sono aumentati di numero e vengono scaricati da un server sicuro dove la nostra applicazione accede tramite SFTP per processarli.

Questi progetti sono tra i più gratificanti perché a fronte di esigenze puntuali e più complesse riusciamo a trovare la soluzione grazie ad un confronto diretto con il cliente, realizzarla con cura e rimanere flessibili e pronti per gli aggiustamenti e le migliorie in corso d’opera.

Il portale lo trovate all’indirizzo: https://home-insurance.cattolicalife.ie

Scopri cosa facciamo

1PHOTO: l’e-commerce della fotografia

Il cliente

L’azienda Vision Adv di Padova è specializzata in grafica e fotografia professionale, nel suo stabilimento ha diversi set fotografici studiati e pronti per immortalare qualsiasi tipologia di oggetto.

Nel 2014 si sono chiesti come portare il loro servizio sul web e automatizzare il più possibile il processo: nasce il progetto 1PHOTO.

L’esigenza

L’idea era quella di avere un sito simile ad un e-commerce dove però scegliere la tipologia di oggetti da fotografare (accessori moda, articoli di abbigliamento, …), si inviano i prodotti a 1PHOTO che esegue le foto e le rende disponibili al cliente. Oltre al numero degli scatti e alle inquadrature, si possono richiedere anche dei servizi aggiuntivi come lo scontorno e l’ombra naturale di ogni singolo prodotto.

In sintesi l’intero processo è stato suddiviso in 7 fasi:

  1. il cliente effettua l’ordine come su un e-commerce, sceglie le categorie, le inquadrature, la post produzione e il numero di foto;
  2. raggruppa di seguito tutti i prodotti di ciascuna categoria in colli distinti e applica a ciascun collo un’etichetta che lo identifica;
  3. procede al pagamento tramite carta di credito, PayPal o bonifico bancario;
  4. il cliente spedisce la merce con il corriere di 1PHOTO o propria alternativa;
  5. all’arrivo della merce 1PHOTO controlla prodotti e quantità e invia ciascuna categoria all’apposito set fotografico, scatta le foto e procede con gli eventuali servizi aggiuntivi (scontorno, ombra);
  6. appena le foto sono disponibili, il cliente viene notificato tramite email e può scaricare le foto;
  7. i prodotti vengono imballati nuovamente e spediti al cliente.

Un’altra esigenza molto importante era quella di avere un sistema interno all’azienda dove seguire lo stato degli ordini; dall’arrivo dei colli, all’avanzamento delle fasi di lavorazione e infine al caricamento delle foto per la condivisione con il cliente.

In tutte le fasi l’utente deve essere aggiornato tramite email ben dettagliate e trovare nella sua area riservata lo stato degli ordini, le fatture e le cartelle con le foto.

Le problematiche e relative soluzioni

Siamo partiti dalle grafiche create da Vision Adv per analizzare assieme le problematiche del progetto. La prima necessità è stata creare delle etichette durante la creazione dell’ordine da applicare sui colli delle diverse categorie per poter tracciare la merce dei clienti. In questo caso abbiamo generato dei PDF con dei codici a barre che identificano il pacco e che forniscono alcune informazioni immediate, queste vengono poi utilizzate dal magazzino per la verifica della merce per lo smistamento verso i vari set fotografici e dare l’avvio ai lavori.

La seconda sfida è stata quella di gestire le spedizioni, nella maggior parte dei casi in un e-commerce c’è solo una spedizione da parte del venditore verso l’acquirente ma in questo caso si doveva comunicare al corriere anche il ritiro dal cliente. È stato quindi sviluppato un sistema di comunicazione che tramite tracciati CSV e web service richiede e tiene traccia dello stato delle spedizioni e permette inoltre di calcolare in tempo reale il costo della spedizione.

Il portale interno invece presentava altre questioni legate al fatto di tenere sincronizzato l’avanzamento degli ordini tra il lato e-commerce e la gestione interna, una richiesta importante era la possibilità di poter proseguire con la lavorazione interna anche in caso di mancanza di connessione quindi i due sistemi dovevano essere completamente slegati. L’applicazione si occupa inoltre tracciare le lavorazioni interne e  di gestire le foto nelle varie fasi dell’ordine fino al caricamento finale.

Il portale è visibile all’indirizzo: https://www.1photo.it

Scopri cosa facciamo